Punto di fuga

27 Dicembre 2017
Written by: Gabriella Zambrini

Reportage e ritratto

La mia anima eternamente divisa tra due mondi opposti: il reportage urbano con le sue scene di profonda lacerazione esistenziale; e la bellezza dei volti, le loro storie nascoste dietro sguardi imperscrutabili, la pelle perfetta e liscia, un tempo asincrono, non misurabile. Il vero e il verosimile che si confondono e tacciono, come due linee che si incontrano solo in un distante, impercettibile, punto di fuga.

Christmas fashion

Christmas fashion

Urban Reportage

Ho cominciato a scattare facendo street photography e mi sono subito appassionata con le scene recondite di vita quotidiana  a Roma, dove, come in qualsiasi altra metropoli  appaiono scene di ogni sorta, sia drammatiche che inconsapevolmente divertenti. Mi sono abituata a lavorare sulla ricerca dei dettagli, focalizzando sempre l’attenzione su ciò che i più non guardano.

Il ritratto
Il percorso stilistico è infine approdato alla fotografia di ritratto, dove i dettagli sono fondamentali, e possono decretare la validità di una foto in termini di potenza emotiva o, al contrario, nella sua perfezione tecnica, una totale povertà di contenuti. Ritengo che anche nella fotografia di moda si possano evocare contenuti di grande impatto emotivo. Ecco perché alcuni diventano grandi fotografi ed altri dei semplici fotoperatori.

Due mondi così lontani possono convivere in una stessa scia professionale. E’ già successo ad illustri predecessori. Per scongiurare il pericolo di precipitare nella schizofrenia è bene mantenere sempre una grande leggerezza nell’anima, la leggerezza di chi osa pensare come se fosse bambino anche da adulto.

    2 Comments

  • Maurizio Vagnozzi 29 Dicembre 2017
    Reply

    Bello scatto, complimenti

    • gabriellazambrinifoto 29 Dicembre 2017
      Reply

      Grazie, merito della modella… 🙂 Se vuoi, vieni a dare un’occhiata al mio profilo instagram: zabriskie_nopoint

  • Leave a comment